Consiglia questa pagina su:

Perché lo sport fa bene?

I vantaggi dello sport nell’età dello sviluppo si basano sia sulla costruzione ottimale della propria immagine corporea, sia sullo stimolo a superare gli ostacoli collegati ad una disciplina sportiva. Lo sport allena ed aiuta all’autostima, alla responsabilizzazione, alla miglior rappresentazione di sé, favorendo la motivazione “intrinseca”, cioè a partenza da una propria decisione, a praticarlo. Consci dei propri limiti, ma anche delle proprie capacità, migliora il senso di autoefficacia, fa accettare insuccessi e sconfitte, eventi tutt’altro che infrequenti anche nella vita di tutti i giorni, stimola all’autocontrollo dell’ansia e delle emozioni. In effetti lo sport insegna a definire, programmare e raggiungere obiettivi a breve, medio e lungo termine, qualità indispensabile anche per gli anni a venire. Saper rispettare le regole imposte dalla pratica di uno sport, assumendo le responsabilità connesse al gioco e migliorando la capacità di cooperazione con gli altri compagni migliora la socializzazione e rende lo sportivo più “aperto” e “positivo”.

Praticare sport significa inoltre essere educati alla salute ed a sani stili di vita, abituando anche per il futuro ad una regolare attività motoria, ad una sana alimentazione ed idratazione, ad evitare fumo, alcool e droghe.
Proprio durante lo sviluppo puberale abbiamo nelle ragazze la massima deposizione di tessuto osseo, ottimizzata dal praticare uno sport; mettere in “banca” più osso possibile significherà non trovarsi poi, dopo la menopausa, con l’osteoporosi. Ma praticare sport significa anche salute mentale, se pensiamo che agisce sull’umore, sull’ansietà, sulla depressione con reale benessere psico-fisico. Sembra che agisca anche sul quoziente intellettivo e sul miglior controllo di ansia, emotività ed atteggiamenti comportamentali; è dimostrato un miglior rendimento scolastico nei soggetti che praticano regolarmente un’attività sportiva, facilitando il successo scolastico.
Azioni particolarmente utili sono poi quelle di ridurre l’incidenza di soggetti con eccesso ponderale ed obesità, di ridurre il tasso di colesterolo, di migliorare la regolazione della pressione arteriosa impedendo il suo aumento e riducendo quindi il rischio delle malattie del progresso (arteriosclerosi, malattia coronarica ed ictus cerebrale). Gli studi sui benefici dello sport sono tutt’ora in corso, per dimostrare una sua validità perfino nella prevenzione del tumore della prostata e dell’artrite.
Per quanto riguarda l’effetto dell’attività fisica sull’accrescimento corporeo, è ormai dimostrato che soggetti sportivi hanno un rapporto peso/statura più armonico, riducendo il rischio di soprappeso. Praticare sport significa anche aumentare la gittata cardiaca, la quantità di sangue “pompata” dal cuore, e ridurre la frequenza cardiaca con indubbi vantaggi per il nostro “motore”, che a parità di carico di lavoro ha un minor numero di giri.

Consiglia questa pagina su:

Consiglia questa pagina su:

 

Come contattarci

 

Dott.ssa Anna Maria Napoli

 

Telefono: 347.0866825

 

E-mail: amaria69.napoli@gmail.com

Studi:

 

  • Milano: Via Kramer, 13

 

  • Nerviano: via: Fiume, 1

 

  •  Bareggio: via Sa Marco, 5 

Orari visite

 

Riceve su appuntamento

 

Consiglia questa pagina su:

 

Informazioni

  

Dott.ssa ANNA MARIA NAPOLI

 

P.IVA: 13050430159

 

Iscrizione all’Albo  

Professionale Ordine dei Medici 

di Milano n. 33726

 

Specialista in Malattie
dell’Apparato Respiratorio

Esperto in Omeopatia - Omotossicologia e Discipline Integrate 

 

Iscrizione al Registro
Medicine Non Convenzionali, 
 

nello specifico,
Omotossicologia, presso l’Ordine dei Medici di Milano n. 23